Migliori distribuzioni linux

vdmweb distro linux

Sei alla ricerca delle migliori distribuzioni Linux da installare sul tuo computer desktop o laptop?

Nel prosieguo dell’articolo potrai trovare una carrellata di proposte e di possibilità, da cui poter scegliere la distro Linux più adatta alle tue esigenze.

Sei pronto? Partiamo intanto con alcune informazioni generiche su cosa è il sistema operativo Linux e cosa si intende per distribuzione Linux.

Cos’è Linux e cosa è una distribuzione?

Il sistema operativo Linux open source, o Linux OS, è un sistema operativo multipiattaforma liberamente distribuibile basato su Unix che può essere installato su:

  • PC
  • laptop
  • netbook
  • dispositivi mobili e tablet
  • console per videogiochi
  • server
  • supercomputer
  • dispositivi IoT (Internet delle Cose)

e molto altro.

Linux è usato per networking, per lo sviluppo software e per web hosting.

Una distribuzione Linux (gergalmente detta distro) è una distribuzione software del sistema operativo GNU/Linux, realizzata a partire dal kernel Linux, un sistema di base GNU e solitamente anche diversi altri applicativi (talvolta anch’essi parte di GNU).

Le varie versioni Linux sono differenziate tipicamente dai seguenti elementi:

  • Dall’interfaccia di default, cioè dal suo aspetto
  • Dalla libreria di app ufficialmente supportata dallo specifico “marchio” di Linux
  • Dal catalogo di applicazioni disponibili e dai repository a cui fa riferimento.

In questo articolo, ti offriamo le 15 migliori distro Linux per desktop che sono disponibili per l’installazione:


Linux Mint

mint-vdmweb-1024x576 Migliori distribuzioni linux

Mentre il nucleo di Linux Mint è basato su Ubuntu, il design, alcune applicazioni ed in generale l’aspetto grafico sono sviluppate direttamente dal team di Linux Mint. Le differenze comprendono i temi, i codec multimediali, un menu personalizzato ispirato a quello di Windows al posto di quello standard di GNOME (usato come ambiente desktop predefinito su Ubuntu fino alla versione 10.10), e una collezione di strumenti di sistema progettati per semplificare l’utilizzo del sistema da parte degli utenti.

elementary OS

elementary-os-loki-vdmweb-1024x576 Migliori distribuzioni linux

È una distribuzione orientata verso la semplicità, ma allo stesso tempo anche al minimalismo, anche grazie alla scarsa possibilità di personalizzazione grafica, basata sulle versioni LTS di Ubuntu, delle quali utilizza i repositories, più altri specifici. Peculiarità è l’uso di un ambiente desktop appositamente creato, chiamato Pantheon, una versione modificata di GNOME 3. Presenta inoltre molte applicazioni appositamente sviluppate, come AppCenter (in sostituzione dell’Ubuntu Software Center dal rilascio 0.4 Loki).[10] Files (il file manager), Birdie (un client per messaggistica istantanea), e Screenshot (per catturare schermate dal desktop). Oltre che ad usare GTK, molte parti della distribuzione sono scritte in Vala. Supporta inoltre l’avvio da PC con bios UEFI, introdotto con la versione 0.3.
Graficamente presenta un desktop simile a quello di Mac OS X, presentando in basso una barra dock chiamata plank (una versione semplificata di docky che rappresenta la parte principale di quest’ultimo progetto)[11], ed una barra di stato situata di default nella parte alta dello schermo, Wingpanel.

Ubuntu

maxresdefault-1024x576 Migliori distribuzioni linux

Ubuntu è un sistema operativo Linux desktop completo, liberamente disponibile con supporto sia di comunità che professionale. 
La comunità Ubuntu è costruita sulle idee contenute nel Manifesto di Ubuntu: quel software dovrebbe essere disponibile gratuitamente, che gli strumenti software dovrebbero essere utilizzabili dalle persone nella loro lingua locale e nonostante qualsiasi disabilità, e che le persone dovrebbero avere la libertà di personalizzare e modificare il loro software in qualsiasi modo ritengano opportuno. 
“Ubuntu” è un’antica parola africana, che significa “umanità per gli altri”. 
La distribuzione di Ubuntu porta lo spirito di Ubuntu nel mondo del software. 

Centos OS

CentOS-7-Installation-1024x576 Migliori distribuzioni linux

CentOS (acronimo di Community enterprise Operating System) è un sistema operativo concepito per fornire una piattaforma di classe enterprise per chiunque intenda utilizzare GNU/Linux per usi professionali. Si tratta di una distribuzione Linux che deriva da Red Hat Enterprise Linux con cui cerca di essere completamente compatibile[3].
Pur installabile su architetture desktop, è un sistema concepito, sviluppato e utilizzato per gli ambienti server. In fase di setup, tra le diverse opzioni si accede a quella di selezione del “package” (set di installazione) adatto per lo specifico utilizzo.

Tails

Tails-3.0-GNOME-3-1024x819 Migliori distribuzioni linux

Tails è un sistema operativo basato su Debian e pensato per preservare riservatezza e anonimato dei suoi utilizzatori. Tutte le connessioni verso l’esterno vengono inoltrate esclusivamente attraverso il sistema di comunicazione anonima Tor e tutte le connessioni dirette in entrata sono bloccate in quanto non anonime.

Ubuntu Studio

maxresdefault-1-1024x576 Migliori distribuzioni linux

Ubuntu Studio utilizza un tema differente da Human, il tema consueto di Ubuntu.
Ubuntu Studio è stata pensata per mettere a disposizione dell’utente un set di software per la produzione multimediale, come Blenderper l’elaborazione di grafica tridimensionale, Kino e Stopmotion per la postproduzione cinematografica, e altri programmi di elaborazione audio come Ardour.
Ubuntu Studio usa un kernel real-time per ridurre la latenza delle applicazioni, durante l’installazione permette di scegliere se installare tutti i pacchetti oppure solo alcuni in base alle effettive necessità dell’utente. I software sono suddivisi in: Audio, Video e Grafica. Inoltre è dotata di un menu personalizzato audio-visivo con comodi sottomenu organizzati per tipo, molto utile per gestire in maniera ordinata i numerosi programmi messi a disposizione.
È possibile aggiornare online il sistema operativo da una distribuzione standard Ubuntu a Ubuntu Studio installando i relativi pacchetti.

Debian

debian-1024x819 Migliori distribuzioni linux

Debian è un sistema operativo multi-architettura per computer, composto interamente da software libero. In esso, tuttavia, può essere incluso nativamente sia software proprietario gratuito, sia software basato su codice non libero mediante l’utilizzo di appositi repository, denominati non-free.

OpenSUSE

opensuse-vdmweb-1024x522 Migliori distribuzioni linux


Secondo il sito del progetto gli obiettivi[4] di openSUSE sono:
rendere SUSE Linux la distribuzione più semplice per chiunque e la piattaforma open source più largamente utilizzata;
fornire un ambiente per la collaborazione open source che renda SUSE Linux la migliore distribuzione Linux nel mondo sia per i nuovi utenti che per quelli più esperti;
semplificare sensibilmente e aprire lo sviluppo e i processi di pacchettizzazione per rendere SUSE Linux la piattaforma di scelta per hacker Linux e sviluppatori di applicazioni.

openSUSE 11.3 con LXDE
OpenSUSE è una distribuzione Linux non basata su un ambiente desktop specifico che offre all’utente la possibilità di scegliere al momento dell’installazione tra quattro ambienti desktop supportati ufficialmente: GNOMEKDELXDEXfce e altri desktop minori. Ogni ambiente desktop viene sottoposto dal rispettivo gruppo di lavoro[5][6] a revisione e personalizzazione.
La distribuzione utilizza pacchetti software in formato rpm e adotta come gestore degli stessi il programma da riga di comando Zypper. In ambiente grafico il programma deputato alla gestione dei pacchetti è YaST.
Selezione dell’interfaccia grafica al momento dell’installazione di openSUSE 11.3
A partire da openSUSE 11.2, KDE è selezionato automaticamente durante l’installazione (lasciando comunque possibilità di scegliere liberamente un altro ambiente desktop), a differenza delle precedenti versioni in cui nessun ambiente desktop era selezionato in modalità predefinita. La principale ragione della proposta, poi accolta, è facilitare il nuovo utente durante l’installazione senza porlo di fronte alla scelta di un ambiente desktop da installare. La decisione è stata presa dalla comunità tramite votazione su openFATE[7], il sistema di gestione delle richieste degli utenti. Nell’annuncio[8] della decisione il progetto openSUSE ha sottolineato che continuerà a considerare GNOME e KDE come i due ambienti desktop di punta della distribuzione, in particolare GNOME continuerà ad essere attivamente supportato, senza nessun impatto sulla qualità finale del prodotto. Ad ulteriore conferma durante l’installazione gli ambienti desktop continueranno ad essere presentati in ordine alfabetico.

Deepin

deepin-vdmweb-1024x576 Migliori distribuzioni linux

Deepin (in precedenza Hiweed Linux o Hiwix) è una distribuzione Linux cinese per personal computer basata su Debian(unstable)[2][3][8]. deepin è stato sviluppato prevalentemente da Wuhan Deepin Technology Co., Ltd. ed utilizza, per impostazione predefinita, l’ambiente desktop Deepin Desktop Environment (DDE) 3.0,[5] che è stato sviluppato usando la libreria multipiattaformaQt;[9] Nel sistema sono inclusi altri applicativi tra cui Deepin Music PlayerDeepin MovieDeepin Store, l’emulatore CrossOver[10][11], la suite per l’ufficio proprietaria WPS Office e la piattaforma di videogiochi proprietaria Steam della Valve Corporation.[12]

Arch Linux

archlinux-xfce4-1-vdmweb-1024x640 Migliori distribuzioni linux

Arch Linux è una distribuzione Linux con architettura x86-64, creata da Judd Vinet secondo la filosofia KISS. Inizialmente ispirata a CRUX Linux, è conosciuta per essere leggera, veloce, estremamente scalabile e adattabile alle proprie esigenze.

Mageia

mageia-6-welcome-1024x578 Migliori distribuzioni linux

Lo scopo del progetto è di fare un fork della distribuzione linux Mandriva e da lì creare una nuova distribuzione, orientata all’utente e con un’interfaccia ben integrata col sistema di base. È scaricabile gratuitamente e disponibile con diversi Desktop environment tra cui KDEGNOMEXfce e LXDE. Ha un ciclo di rilascio di 18 mesi.
Viene rilasciata in versione CD-Live o DVD sia per architetture X86 che x86-64, ed offre il supporto per moltissime lingue, inclusa quella italiana, da selezionare durante l’installazione. Abbiamo inoltre il Mageia Control Center (drakconf), uno strumento dedicato agli utenti meno esperti, che consente di gestire in profondità tutti gli aspetti del sistema operativo.
Ulteriore software può essere installato dai repository su internet con il gestore dei pacchetti (rpmdrake). Ecco una panoramica di tali archivi:
Core: Il repository Core include pacchetti con free-software open-source, vale a dire pacchetti sotto una licenza open-source, l’insieme dei “Core” media oltre a “Release Core” e “Aggiornamenti Core” sono disponibili per impostazione predefinita.
Nonfree: Il repository nonfree include i pacchetti che sono free, cioè Mageia può ridistribuirli, ma contengono software closed-source (da qui il nome – nonfree). Per esempio questo repository include i driver proprietari ATI/AMD e nVidia delle schede grafiche, firmware per varie schede WiFi, ecc. Il set nonfree viene aggiunto per impostazione predefinita, ma non abilitato di default.
Tainted: Il repository Tainted include i pacchetti rilasciati sotto una licenza libera. I principali criteri per l’immissione di pacchetti in questo repository è che possono violare brevetti e le leggi sul diritto d’autore in alcuni paesi, ad esempio codec multimediali necessari per riprodurre file audio / video, pacchetti necessari per riprodurre DVD video commerciali ecc. Il set Tainted viene aggiunto per impostazione predefinita, ma non abilitato di default, cioè è completamente opt-in, in modo da controllare le leggi locali prima di utilizzare i pacchetti da questo repository

Slackware

Slackware-vdmweb-1024x576 Migliori distribuzioni linux

La versione ufficiale di Slackware Linux di Patrick Volkerding è un sistema operativo Linux avanzato, progettato con i duplici obiettivi di facilità d’uso e stabilità come priorità principali. 
Includendo l’ultimo software popolare pur mantenendo un senso della tradizione, fornendo semplicità e facilità d’uso oltre a flessibilità e potenza, Slackware porta il meglio di tutti i mondi al tavolo.
Originariamente sviluppato da Linus Torvalds nel 1991, il sistema operativo Linux simile a UNIX® ora beneficia del contributo di milioni di utenti e sviluppatori in tutto il mondo. 
Slackware Linux offre agli utenti nuovi ed esperti un sistema completo, attrezzato per servire in qualsiasi capacità, dalla workstation desktop al server della sala macchine. 
I server Web, ftp e e-mail sono pronti per l’uso immediato, così come un’ampia gamma di ambienti desktop famosi. 
Una gamma completa di strumenti di sviluppo, editor e librerie correnti è inclusa per gli utenti che desiderano sviluppare o compilare software aggiuntivo.

PCLinuxOS

pclinuxos-vdmweb-1024x819 Migliori distribuzioni linux

PCLinuxOS è una distribuzione GNU/Linux derivata da Mandriva, indirizzata alle fasce di utenti con poca esperienza nell’ambito dei sistemi operativi Linux. È principalmente rivolta all’utenza desktop, ma anche a quegli utenti più esperti che comunque vogliano usare un sistema pratico e completo nell’uso

Fedora

fedora-vdmweb-1024x576 Migliori distribuzioni linux

L’obiettivo è quello di lavorare con la community di GNU/Linux per creare un sistema operativo completo, utilizzando esclusivamente software liberi e forum pubblici con processi aperti. Questo porta a un continuo aggiornamento delle distribuzioni, aggiornamento che è diventato molto semplice, anche da una distribuzione all’altra.
In Fedora sono presenti applicativi, distribuiti sotto licenza open source, inclusi nel sistema operativo commerciale di Red Hat (Red Hat Enterprise Linux). Ad esempio Fedora Core 2 utilizzava il kernel Linux 2.6 e disponeva già della Security-Enhanced Linux prima che venissero inclusi nelle distribuzioni di Red Hat.

PackageKit, l’interfaccia grafica predefinite per la gestione dei pacchetti
Essa è indicata per qualsiasi utilizzo poiché contiene tutti gli strumenti per lavorare in ambiente server senza tralasciare una serie di tool grafici per la configurazione, utili per gli utenti alla ricerca di un desktop user-friendly. Basata sulla ricerca del massimo grado di aggiornamento è distribuita su base fissa semestrale con le versioni più recenti di ogni pacchetto, compreso il kernel.
Viene distribuita in versione DVD (con tutti gli ambienti desktop disponibili e installabili, oltre a moltissimo software aggiuntivo), in versione LiveCD con ambiente desktop di default (predefinito) GNOME e poi sono presenti anche le cosiddette versioni “spin”, ed ha un ciclo di vita di 13 mesi circa. Per chi volesse utilizzare software non libero ci sono repositoryRPMFusion” (free e nonfree).[2]

Gentoo

gentoo-vdmweb Migliori distribuzioni linux

La scelta di offrire un sistema da compilare è stata compiuta per permettere flessibilità e ottimizzazione delle prestazioni. Utilizzando le impostazioni di Portage, l’utente è in grado di personalizzare ogni pacchetto del sistema, producendo eseguibili il più possibile tarati per le proprie esigenze e il proprio hardware. Per questo motivo, Gentoo è spesso definita “metadistribuzione” (oppure anche source distro), differenziandosi così dalle altre distribuzioni Linux che tradizionalmente offrono pacchetti binari precompilati, già pronti per essere installati nel sistema.[16]
Per facilitare l’utente nelle operazioni di compilazione, Gentoo fornisce degli script chiamati ebuild. L’insieme degli ebuild è parte di Portage, il sistema di gestione dei pacchetti ufficiale della distribuzione.[17] Inoltre, la distribuzione offre supporto per i pacchetti binari, che hanno estensione .grp. Tuttavia solo i pacchetti che richiedono molte risorse (come Libre Office e Firefox) vengono forniti anche in formato binario.

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.